calcolo illuminotecnico

Calcolo illuminotecnico a cosa serve e come si fa

Il calcolo illuminotecnico è fondamentale per chi vuole essere sicuro di aver allestito correttamente l’illuminazione di un ambiente. Che sia un locale, un ristorante o un’abitazione, poco importa. Il calcolo illuminotecnico vi aiuterà a stabilire tutta una serie di informazioni che altrimenti sarebbero lasciate al caso. Infatti con una piccola formula è possibile conoscere il numero delle lampade necessarie per una corretta qualità visiva.

Non possiamo però fare un calcolo illuminotecnico senza prima aver fatto determinate scelte. La cosa che influenza maggiormente questo calcolo è sicuramente l’ampiezza dell’ambiente in questione. A seconda delle dimensioni, avremo un diverso risultato. Anche il colore delle pareti poi condiziona molto il calcolo illuminotecnico. Una parete chiara infatti avrà bisogno di meno lampade, mentre una scura avrà bisogno di più luce per illuminarla.

Come effettuare il calcolo illuminotecnico per interni

Per effettuare correttamente il calcolo illuminotecnico abbiamo bisogno di alcuni dati. Dobbiamo procurarci la scheda tecnica delle lampade scelte, dove troveremo i valori che ci servono. Il primo è il Fattore di Utilizzazione U. Questo è strettamente correlato con le caratteristiche costruttive della lampada in oggetto. Inoltre dipende anche da come distribuisce la luce nello spazio, ovvero in modo indiretto, diretto o misto. Altro dato importante è ovviamente l’area dell’ambiente che stiamo studiando. Ci servirà poi il Fattore di Manutenzione M. Questo fattore è influenzato dall’invecchiamento subito dalla lampada nel tempo, oltre alla manutenzione e pulizia periodica. Infine servirà il Coefficiente di Riflessione r. Quest’ultimo avrà un valore minore per le pareti scure e maggiore per gli ambienti con pareti chiare.

Una volta che ci saremo procurati tutti questi valori, abbiamo gli ingredienti per effettuare il calcolo illuminotecnico. Applichiamo i dati ad una formula abbastanza semplice che è quella utile a calcolare il Flusso Luminoso totale.

La formula per il calcolo illuminotecnico

Basterà moltiplicare Em, ovvero l’illuminamento medio desiderato misurato in lux, per la superficie S dell’ambiente da illuminare, misurato in metri quadrati. Quindi dividiamo il risultato per il prodotto tra il Fattore di Utilizzazione U e il Fattore di Manutenzione M. Se poi ci interessa sapere di quante lampade avremo bisogno per illuminare correttamente il nostro ambiente, il procedimento è molto semplice. Dividiamo il Flusso Luminoso totale per la potenza della lampada prescelta. Quest’ultimo valore si trova sulla confezione della lampada stessa.

Anche se apparentemente il calcolo sembra un po’ complicato, nella realtà è molto intuitivo. A prescindere da dati, numeri e operazioni, dobbiamo ricordare che il buon senso vince sempre. Ciò significa che se effettueremo le scelte preliminari in modo corretto, troveremo maggiore facilità nel calcolo illuminotecnico.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


0