illuminazione palestra

L’illuminazione giusta per una palestra

In un luogo come una palestra occorre trovare la luce giusta per creare un ambiente confortevole, che aiuti istruttori e tutti coloro che la frequentano.
La luce, in un ambiente come la palestra, ha un’importanza che potrebbe essere sottovalutata. Infatti il compito dell’illuminazione è quello di non affaticare la vista, quindi non bisogna avere una luce troppo artificiale, come quelle bianche o blu, né ci devono essere punti diretti che possono dar troppo fastidio. La luce giusta per una palestra deve essere calda e indiretta, e soprattutto uniforme. Infatti creando dei punti più illuminati e punti d’ombra l’occhio potrebbe affaticarsi inutilmente. Se la palestra è composta da un unico ambiente l’ideale è l’utilizzo di plafoniere a led a forma conica che proietti la luce verso il pavimento. Queste vanno posizionate sopra gli attrezzi, almeno una ogni due. Oltre le luci vanno scelti anche degli specchi che hanno la funzione di illuminare ulteriormente la stanza e di permettere all’atleta di verificare che i suoi movimenti siano giusti. Quindi le luci non devono mai essere puntate verso gli specchi.

Molto utilizzata è l’illuminazione a parete, sul soffitto. Si installano dei led a luce calda che sono durevoli e che permettono di proiettare meglio la luce e soprattutto in maniera uniforme. La stanza dove si svolge il fitness è opportuno che abbia anche ampie vetrate così da permettere di sfruttare l’illuminazione naturale durate la giornata. Le luci a led devono avere tutte la stessa intensità ed essere di colore uguale, altrimenti la vista sarebbe affaticata e potrebbe causare anche numerosi fastidi agli sportivi.

Nelle stanze dove avvengono esercizi più rilassanti è opportuno avere una luce più diffusa e creare un ambiente soft per permettere a chi pratica determinati esercizi come yoga e pilates di non essere disturbati dalla luce. Se la palestra è composta da più stanze è necessario che anche in questo caso l’illuminazione sia uniforme prediligendo in tutte le parti la stessa tonalità calda e la stessa tipologia di illuminazione. in questo modo si crea un ambiente ottimale per rilassare ed allenare sia il corpo che la mente. Infatti secondo alcuni studi il corpo si allena meglio e gli esercizi sono più efficaci quando vi sono tutte le condizioni ottimali. Mettere la vista sotto sforzo vuol dire affaticare troppo il proprio organismo che è costretto ad abituarsi anche a condizioni non proprio ottimali.

Vi sono delle normative che stabiliscono quali devono essere le luci migliori per gli ambienti come palestre o sale dove si pratica sport.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *