ascensore

Manutenzione ascensori: anche l’illuminazione va scelta con cura

Che cos’è la manutenzione ordinaria degli ascensori

Secondo la norma di riferimento 15 del DPR 162/99, il proprietario di un ascensore ha l’obbligo di fare compiere la manutenzione del suo ascensore ad una persona specializzata, pena il divieto di mantenerlo in esercizio. Inoltre, per quanto riguarda la manutenzione ascensori, il manutentore può eseguire due attività sull’impianto: la manutenzione preventiva e la verifica dell’integrità di tutte le componenti come funi, paracadute, sistema di allarme etc…Per quest’ultima tipologia di attività, la manutenzione deve essere eseguita una volta ogni sei mesi ed è per questo che essa viene definita semestrale. Inoltre, la frequenza della manutenzione preventiva varia a seconda delle necessità dell’impianto. Prima di effettuare qualsiasi tipologia di manutenzione, però, il manutentore ha l’obbligo di scrivere ogni volta il numero delle visite di manutenzione che dovranno essere eseguite ogni anno in via preventiva.

L’importanza dell’illuminazione nella manutenzione delle ascensori

Uno degli aspetti fondamentali della manutenzione delle ascensori riguarda soprattutto quello delle luci da utilizzare in cabina. Una buona illuminazione, infatti, ha lo scopo di garantire una maggiore sicurezza sia ai passeggeri che al personale addetto alla manutenzione annuale. Per quanto riguarda il livello standard di illuminazione, esso deve raggiungere l’intensità di circa 100 lux, al contrario, la luce di emergenza deve garantire un minimo di 5 lux della durata di un’ora.

Per quanto riguarda il vano in cui operano i manutentori, esso deve assicurare un’illuminazione pari a circa 50 lux, circa un metro al di sopra della cabina e del pavimento della fossa del vano. Infine, bisogna ricordare che tutti gli elementi dell’illuminazione devono essere dotati di protezione contro i danni meccanici: l’interruttore, in caso di pericolo, deve essere raggiunto senza problemi dal personale mentre il livello di lux deve essere letto spostando lo strumento per la misurazione verso il livello di sorgente principale.

Le normative europee relative ai valori di illuminazione

Come ben sappiamo, negli ultimi anni sono stati introdotti dalle normative europee i valori minimi di illuminazione, sotto i quali è vietato andare. Questo discorso è valido non soltanto per le luci utilizzate in cabina ma anche per il vano corsa indirizzato al personale. In questo modo, sia le operazioni del trasporto dei passeggeri che quello relativo alla manutenzione del personale avverranno in maniera del tutto sicura. Per concludere, quindi, un buon impianto di illuminazione all’interno degli ascensori renderà quest’ultimi più pratici e moderni.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


0