Grado di protezione IP

Grado di protezione IP nell’illuminazione a LED

Nell’ultimo decennio abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione in campo illuminotecnico per quanto riguarda l’illuminazione sia da interni che da esterni. Con l’avvento del LED tutte le altre soluzioni sono state sbaragliate.  La tecnologia LED offre numerosi vantaggi in termini di risparmio e qualità di illuminazione migliore rispetto a qualunque altra soluzione.

Prima di procedere all’acquisto e all’installazione di un prodotto a LED è bene prestare attenzione ad alcuni dati tecnici per assicurare lunga durata e buon funzionamento del prodotto e risultati ottimali di illuminazione. A volte si sottovalutano le indicazioni che si trovano su una confezione o su un prodotto, perché si pensa che siano destinate agli addetti ai lavori. Invece non è così, ogni simbolo, ogni cifra e ogni dicitura che troviamo sulle nostre lampadine o su un qualsiasi dispositivo di illuminazione sono destinate proprio a noi consumatori, per questa ragione è importante porsi delle domande e cercare di scoprire il significato di questi numeri e di questi simboli.

Uno dei tanti codici che troviamo sui nostri prodotti è il grado di protezione IP, vediamo insieme come si presenta e cosa indica.

Cosa è il grado di protezione IP?

L’IP (International Protection) indica il grado di protezione di un apparecchio agli agenti atmosferici, polvere o contatto accidentale ed è stato stabilito dalla Commissione Internazionale di Elettrotecnica (IEC) con la norma CEI EN 60529/1997 (ex CEI 70-1). Questa dicitura è stata creata per offrire al consumatore informazioni più approfondite che andassero oltre la semplice accezione di impermeabile. Le cifre si rifanno al grado di conformità stabilito da una tabella approvata dalla Comunità Europea.

Codice del grado di protezione IP

  • La prima cifra indica il grado di protezione contro il rischio di ingresso di corpi solidi. Può variare da un minimo di 0 a un massimo di 6
  • La seconda cifra indica la protezione contro l’ingresso di sostanze liquide. Può variare da 0 a 8.

Tabella del grado di protezione IP

Prima cifra

Livello  Definizione Effetto
IP 0X Nessuna protezione Nessuna protezione
IP 1X Protetto contro corpi solidi di dimensioni superiori a 50mm Protetto dall’inserimento accidentale di una mano
IP 2X Protetto contro corpi solidi di dimensioni superiori a 12mm Protetto contro l’accesso con un dito
IP 3X Protetto contro corpi solidi di dimensioni superiori a 2.5mm Protetto contro l’accesso con un attrezzo
IP 4X Protetto contro corpi solidi di dimensioni superiori a 1mm Protetto contro l’accesso con un filo
IP 5X Protetto contro la polvere Protetto contro l’accesso di polvere o di un filo sottile
IP 6X Totalmente protetto contro la polvere Totalmente protetto dalla polvere

Seconda cifra

Livello Definizione Usi
IP X0 Nessuna protezione Da utilizzare in ambienti lontani dal contatto con l’acqua
IP X1 Protetto da caduta verticale di gocce d’acqua Per luoghi con rari schizzi d’acqua
IP X2 Protetto da caduta di gocce d’acqua con inclinazione massima 15° Per luoghi con rari schizzi d’acqua
IP X3 Protetto dalla pioggia Per uso interno ed esterno al coperto (illuminazione sotto una tettoia)
IP X4 Protetto da spruzzi Per uso interno (es. in cucina) ed esterno
IP X5 Protetto da getti d’acqua Per uso interno (es. in cucina) ed esterno
IP X6 Protetto da ondate Per uso interno ed esterno
IP X7 Protetto da immersione temporanea Per ogni utilizzo
IP X8 Protetto da immersione continua Per ogni utilizzo anche in immersione

Perché controllare il grado di protezione IP?

Controllare il grado di protezione IP è molto importante, soprattutto quando si decide di illuminare gli esterni, oppure degli specchi d’acqua come fontane e piscine. Nel caso in cui dobbiate scegliere le luci per un’ambiente particolare, come una sauna, un bagno turco o una piscina è bene non improvvisare e fare molta attenzione. Se non siete molto pratici e non vi sentite sicuri, rivolgetevi senza indugio ad un esperto che saprà consigliarvi la soluzione più adatta al vostro caso in modo da non avere problemi dopo il montaggio.

Scelta del grado di protezione IP per i LED

Il grado di protezione IP ci facilitano il compito di riuscire a scegliere il led migliore per la data situazione ambientale, tenendone conto non potrete correre rischi e avrete l’illuminazione che avete sempre sognato per la vostra casa, senza trascurare in nessun modo la sicurezza e le regole di conformità europee. Leggere il grado di protezione quindi, non solo conviene, ma vi garantirà anche una migliore riuscita nell’illuminazione domestica.

Se ad esempio dobbiamo scegliere un prodotto led per ambienti interni basterà scegliere un grado di protezione variabile da IP20 a IP60. Se invece il prodotto va collocato in ambienti della casa umidi come bagno o cucina , luoghi in cui c’è il rischio di contatto con l’acqua, allora bisogna scegliere un grado di protezione IP64 o IP65. Se l’oggetto luminoso deve stare in immersione (pensiamo ad acquari, piscine o fontane) allora è necessaria una protezione totale IP68.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


0