attacco lampadine led

Attacco lampadine led: guida alla scelta

L’attacco di una lampadina a led risulta essere un elemento che, per nessun motivo, deve essere ignorato al momento dell’acquisto.

Tipi di attacco delle lampadine

L’attacco di una lampadina rappresenta il tipo di connessione che si verrà a creare tra la lampadina stessa e la fonte di corrente: il passaggio avviene proprio in questa particolare zona, che riesce a inviare, alla lampadina stessa, l’energia che verrà trasformata in luce.
Il primo tipo di attacco è quello classico, ovvero quello a vite: esso, generalmente, è caratterizzato da una dicitura che potrebbe essere E14 oppure E27.
Tale sigla indica semplicemente la grandezza della vite dell’attacco: pertanto, acquistare una lampadina per l’attacco a vite deve essere un’operazione che prende in considerazione questa particolare tipologia di sigla, semplice e rapida da interpretare.

Attacco faretti led

Un secondo tipo d’attacco delle lampadine, tipicamente sfruttato dai faretti led, risulta essere quello bispina: esso risulta essere un attacco che vede protagoniste due spine che dovranno essere inserite direttamente nella presa di corrente.
Generalmente, per poterle far funzionare, si utilizzano degli adattatori che possiedono diverse entrate che garantiscono la possibilità di poter collegare la lampadina in maniera semplice e veloce.
La differenza, tra i tanti tipi di attacco per i faretti led, consiste nella distanza tra una spina di corrente e l’altra: per poter scegliere quella che riesce a rispondere, in maniera opportuna ed immediata alle proprie richieste, bisognerà misurare la distanza che si trova tra le due spine.
In questo modo sarà possibile poter riuscire a collegare il faro led, o altri tipi di lampadine che sfruttano questo attacco, alla fonte di corrente, ovvero alla presa elettrica.

Altri tipi d’attacchi delle lampadine

Ovviamente, sia quando si parla di lampadine classiche che di quelle al led, è possibile notare come, le suddette, abbiano diversi tipi di attacchi che, seppur molto rari, potrebbero contraddistinguere quel modello di lampadina.
In questo caso si parla di attacco a contatto oppure di spina multipla, che caratterizza i modelli che si collegano con una fonte di corrente con quattro spine.
Per poter risolvere tale tipologia di problematica sarà necessario sfruttare al massimo i vari tipi di adattatori che riescono a garantire il massimo livello di sicurezza nel momento in cui si devono sfruttare tali lampadine.

Per essere maggiormente sicuri, di aver effettuato un acquisto che risulta essere perfetto, la soluzione ideale consiste semplicemente nello sfruttare i due tipi d’attacchi, che risultano essere maggiormente diffusi e semplici da identificare e soprattutto presenti in casa propria.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello:

0