Plafoniere a LED: come scegliere quella giusta da acquistare?

Nell’arredamento della casa, dell’ufficio o del negozio, uno degli aspetti da curare con più attenzione è l’illuminazione, tenendo conto sia del risultato estetico sia dei consumi energetici. Per questo motivo una soluzione particolarmente apprezzata sono le plafoniere a LED, un’alternativa piuttosto gettonata in grado di offrire diversi vantaggi per illuminare gli ambienti in maniera efficiente ed ecologica. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Cosa sono le plafoniere a LED

Le plafoniere LED sono una struttura estremamente pratica ed efficace per l’illuminazione degli interni, infatti vengono installate direttamente al soffitto senza nessun tipo di ingombro. Ciò le rende molto utili e versatili, poiché sono adatte sia a chi dispone di poco spazio in altezza, sia a chi desidera un punto luce pratico da pulire, visto che il rivestimento non consente allo sporco di entrare all’interno.

In commercio si possono trovare diversi tipi di plafoniere a LED per interni, le quali differiscono in base al design, alla forma e all’illuminazione che sono in grado di garantire. Alcuni modelli sono più ricercati nello stile, adattandosi dunque a un design più moderno, mentre altri presentano un look classico ideale per ambienti professionali o meno contemporanei.

Plafoniere a LED o lampadario: quale conviene installare?

Molte persone si chiedono se sia meglio installare una plafoniera LED o un lampadario, una scelta non sempre facile in quanto bisogna considerare le caratteristiche dell’ambiente da illuminare, i propri gusti personali e ovviamente anche l’estetica dell’arredamento. I lampadari sono adatti a chi possiede soffitti alti, poiché si tratta di punti luce a sospensione, collegati tramite un apposito cavo.

Le plafoniere invece sono perfette per ottimizzare lo spazio a disposizione, soprattutto in presenza di soffitti bassi, specialmente per arredare ambienti in stile moderno e contemporaneo. Le plafoniere a LED offrono inoltre un notevole risparmio energetico, si possono installare in qualsiasi punto della casa, sia nel soffitto che nelle intercapedini laterali, confermandosi un’ottima opzione per qualsiasi stanza della casa, del negozio o dell’ufficio.

Come scegliere la plafoniera a LED giusta

Prima di acquistare una plafoniera LED da soffitto è importante considerare alcuni aspetti, per capire quale modello scegliere in base alle seguenti caratteristiche:

  • design
  • dimensioni
  • materiali
  • illuminazione

Innanzitutto è fondamentale individuare una plafoniera dallo stile giusto, di modo che si vada a integrare perfettamente con il design dell’arredamento. In linea di massima si possono trovare sul mercato plafoniere classiche, dalle forme semplici o particolarmente elaborate, indicate per stili rustici, eleganti e chic, le plafoniere moderne caratterizzate da linee geometriche da abbinare a design contemporanei, vintage e industrial style, oppure plafoniere minimaliste a scomparsa per ridurre l’impatto visivo della struttura.

Dopodiché è indispensabile considerare l’ambiente in cui la plafoniera LED andrà installata, optando ad esempio per un punto luce con meccanismo direzionale o fisso. Il primo è più raffinato e meno invasivo, il secondo invece più indicato per assicurare un’elevata intensità luminosità e l’assenza di qualsiasi punto d’ombra. Poi, nella scelta della plafoniera migliore da acquistare, è essenziale valutare i materiali con i quali è costruita, in grado di incidere sullo stile e l’illuminazione.

Le plafoniere a LED in metallo, oppure in materiali come il legno e la ceramica, consentono di ottenere una luce più fioca e una minore diffusione, per questo motivo si adattano ad ambienti moderni, industriali e vintage. Le plafoniere in alluminio, invece, sono perfette per arredamenti contemporanei e minimal, inoltre la luce è più intensa e spesso anche direzionale. Infine le plafoniere LED in vetro sono quelle che garantiscono la più elevata intensità luminosa, adatte dunque ad ambienti come il bagno e la cucina.

Infine, l’ultimo aspetto da analizzare per scegliere la plafoniere per interni giusta sono le dimensioni. In commercio sono disponibili modelli di varie misure, tuttavia quelle principali e più utilizzate sono le plafoniere LED 60×60 cm, in grado di ospitare almeno 3 lampadine, altrimenti esistono anche opzioni più piccole fino a 30 e 50 cm, oppure più grandi da 70 e 90 cm. Inoltre sono presenti anche plafoniere dalle forme differenti, geometriche oppure irregolari, con alcuni modelli davvero originali e creativi per chi vuole dare un tocco in più allo stile della propria casa.

[show_products per_page=”3″ pagination=”no” category=”pannelli-led” show=”onsale” orderby=”menu_order” order=”desc” layout=”default” ]

Le migliori lampadine LED per le plafoniere

Da non sottovalutare durante l’acquisto delle plafoniere LED è il tipo di lampadine da andare a installare nella struttura, poiché da esse dipende l’intensità luminosa e soprattutto l’impatto energetico del punto luce. Al giorno d’oggi si possono trovare lampadine a LED di qualsiasi tipo le quali differiscono per:

  • colore della luce
  • intensità luminosa
  • consumo energetico
  • funzionalità accessorie

Il colore delle lampade LED può essere freddo, caldo o naturale, mentre l’intensità luminosa viene indicata in watt o lumen, mostrando quanta luce sono in grado di emettere e fino a che distanza. In particolare il wattaggio fornisce un’idea sui consumi energetici, quindi a parità di lumen è consigliabile optare per un modello con una quantità di watt inferiore. Alcune plafoniere a LED sono dotate inoltre di tecnologie avanzate, soluzioni che consentono una maggiore versatilità.

Ad esempio sono disponibili funzionalità aggiuntive come i dimmer, dispositivi per regolare l’intensità luminosa in base alle proprie esigenze, i sensori di movimento per accendere e spegnere le luci automaticamente soltanto quando qualcuno entra nella stanza, oppure i collegamenti touch e Bluetooth. Non mancano in commercio anche le plafoniere a LED con telecomando, per gestire le varie funzionalità in maniera pratica e regolare anche l’intensità luminosa.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


0